Crea sito

Passpartu – Chiudeteli tutti. La lotta contro i CIE infiamma l’Italia

Written by on 16 Maggio 2015

cie-ponte-galeria3Passpartu è in onda su RMCìè il Sabato ed in replica il Martedì alle ore 8.30

La polizia che spara lacrimogeni all’interno degli stanzoni chiusi dei centri d’identificazione ed espulsione, i migranti detenuti che salgono fin sul tetto per far sentire la loro voce all’esterno, c’è chi, tra questi, cade perdendo la vita.
È questa la situazione nei CIE italiani al centro di un accesso dibattito tra chi vuole chiuderli definitivamente e chi invece punta ad una loro umanizzazione.

La campagna LasciateCIEntrare, insieme all’associazione friulana Tenda per la pace e i diritti, è una di quelle che lotta da anni per la chiusura di queste strutture, vere e proprie galere etniche o carceri extra ordinem, come le definiscono alcuni giuristi.
Infatti, in questi centri nei quali si viene privati della propria libertà personale e che pertanto sono paragonabili in toto a degli istituti detentivi, non si entra tra l’altro alla fine di un processo o in seguito ad atti criminali, ma per la sola colpa di non avere documenti e per inappellabile decisione di un giudice di pace lo stesso che, per intenderci, dirime le banali controversie condominiali.
A pagare le spese di questo assurdo sistema sono perciò proprio i migranti irregolari imprigionati, senza alcuna seria colpa, anche per 18 mesi, un lungo anno e mezzo.

Ospiti della puntata:
Galadriel Revelli, Tenda per la Pace e i Diritti
Gabriella Guido, LasciateCIEntrare
Luigi Paccione, Class Action Procedimentale

Passpartù:
Per saperne di più sui temi trattati nella puntata leggi i rapporti ”Invisible Suffering“ e ”Porti Insicuri“
All’interno di Passpartù la rubrica Questo mare è di piombo, parte del progetto Across The Sea
Passpartù, la radio a porte aperte è un programma dell’agenzia AMISNET, a cura di Marco Stefanelli


Radio Mondragone Cè

La Radio della Riviera Domitia

Current track
TITLE
ARTIST

Background
Concorsi Regione Campania
Avviate le procedure per la selezione di 10mila nuovi inserimenti di personale a tempo indeterminato nella Pubblica Amministrazione campana.
Noi rispettiamo la Tua privacy.
Menu Title